Il Monumento ai non eletti di Nina Katchadourian

Il Monumento ai non eletti di Nina Katchadourian

Stati Uniti. Al sede dei nani da serra ci sono i cartelli elettorali cosicché quest’anno tengono il popolarità di Biden o Trump.

Nina Katchadourian, poeta nata per Stanford, California, nel 1968, espone di nuovo quest’anno la sua ente Monumento ai non eletti, ovverosia preferibile Il monumento dei perdenti.

Monument to the unelected, Nina Katchadourian, 2008

Bensì affare sono contemporaneamente i cartelli da vivaio negli Stati Uniti?

Sono dei cartelli venduti dalle campagne elettorali ai cittadini affinché presentano maniera logo il nome del esaminando alle elezioni presidenziali. Il residente compra il alleanza per mezzo di il fama del esaminando giacché preferisce, a un pregio che varia dai 10 ai 15 dollari e con una estensione perché varia in supporto alle regole di ciascun ceto, e lo carta topografica nel adatto parte di terreno erboso verso mostrare ai vicini di edificio e ai passanti interessati la propria raccolta.

È una usanza affinché va su da continuamente nel nazione. La anzi evento in quanto appare è situazione nel 1820 durante le elezioni di John Quincy Adams e man tocco si è diffusa continuamente di più.

“Sempre di piuttosto, tuttavia in nessun caso che quest’anno. Quest’anno c’è un violento stento da brandello degli americani di comunicare il corretto pensiero” dice l’artista. Continue reading “Il Monumento ai non eletti di Nina Katchadourian”